Strumenti di accessibilità

CNPADC

Vi segnaliamo che la Cassa di Previdenza dei Dottori commercialisti – con la consueta sollecitudine che la contraddistingue da sempre - si attiverà in favore dei Colleghi in oggettiva difficoltà, a causa degli eventi che hanno drammaticamente investito il nostro Paese, assumendo tutte le necessarie decisioni e i provvedimenti utili e/o opportuni per agevolare le situazioni di disagio in cui ci si dovesse trovare.
Condividendo la richiesta del Governo e delle Autorità sanitarie di mantenere comportamenti improntati alla massima responsabilità e cautela nei riguardi di tutti, la Cassa ha attivato un piano di emergenza, che prevede il ricorso massivo a forme di lavoro in Smart working che possano garantire, seppure con tempi meno rapidi e nel limite di quanto tecnicamente possibile, l'operatività dell'Ente e i servizi essenziali a favore degli Associati.
Nei prossimi giorni sarà, pertanto, possibile riscontrare alcuni disagi, che la Cassa si impegnerà a risolvere nel minor tempo possibile, in considerazione della necessità di fare entrare a regime il suddetto Piano di emergenza.
Si informano, inoltre, i colleghi che la Cassa ha ritenuto opportuno sospendere i termini relativi agli adempimenti e ai versamenti dei contributi previdenziali in scadenza nel periodo dal 23 febbraio 2020 al 30 aprile 2020 (fatta salva la possibilità di ciscun interessato a provvedere comunque).
Vi segnaliamo, infine, che, dal 9 marzo fino a nuova comunicazione, qualora aveste necessità di contattare la Cassa per ragioni di urgenza, potrete farlo, utilizzando alternativamente uno dei seguenti canali:
• il servizio, presente sul sito della CNPADC, denominato PAT (Prenotazione Assistenza Telefonica);
• l’indirizzo pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
• l’indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CNDCEC - EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID 19

Si portano all’attenzione degli iscritti le circolari trasmesse dal Consiglio Nazionale:

Informativa n. 21 CNDCEC – “Emergenza epidemiologica da Covid-19 - proposte del Consiglio Nazionale”

Informativa n. 22 CNDCEC – “Il Cruscotto del Commercialista per la gestione delle misure straordinarie emergenza COVID-19”


SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO PROFESSIONALE
Il Consiglio Nazionale informa che le raccomandazioni per la gestione dell’emergenza, emanate con riferimento ai rapporti di lavoro, possono trovare applicazione, in quanto compatibili, anche ai rapporti con i tirocinanti ai quali deve essere offerta la possibilità di seguire le attività in modalità telematica.
Sarà cura del Dominus certificare, al termine del periodo di emergenza, lo svolgimento del tirocinio secondo le modalità definite da ciascun studio.

Tribunale di Bergamo – Seconda Sezione civile procedure concorsuali ed esecuzioni forzate

Si trasmette ordine di servizio emesso in data odierna dalla Dott.ssa Laura De Simone, Presidente della Seconda Sezione Civile del Tribunale di Bergamo

pdfOrdine di servizio del 10 marzo 2020

 

Tribunale di Bergamo – rinvio udienze Dott.ssa Gelato e Dott. Panzeri

Si trasmettono i provvedimenti di rinvio delle udienze della Dott.ssa Elena Gelato e del Dott. Giovanni Panzeri, Giudici della Sezione Fallimentare Tribunale di Bergamo

pdfDott. Panzeri rinvio udienze

pdfDott.ssa Gelato rinvio udienze

Tribunale di Bergamo – Seconda Sezione civile procedure concorsuali ed esecuzioni forzate

Si trasmette verbale dell’incontro del 5 marzo 2020 ex art. 47 quater O.G. della Seconda Sezione del Tribunale di Bergamo
pdfVerbale incontro 05 marzo 2020

Quota Albo 2020 – Scadenza 31 marzo 2020

Si segnala, in conformità alla normativa vigente, che la quota annuale verrà versata all’Ordine tramite il canale Pago-Pa (Pagamenti alla Pubblica Amministrazione).  Nella prima settimana di Febbraio 2020 è stato inoltrato un “Avviso di Pagamento PagoPA” dal portale incaricato della riscossione per conto dell’ODCEC di Bergamo, tramite mail (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), dove sono stati indicati i dettagli del pagamento.
Il pagamento della quota 2020 dovrà essere effettuato scegliendo una delle seguenti opzioni:

Regolarizzazione crediti formativi Revisori Legali

Il MEF ha emanato la circolare n. 3 del 20 febbraio 2020, avente ad oggetto la formazione per gli Iscritti al Registro dei Revisori legali.
Nel testo della circolare è indicata la possibilità di regolarizzare i crediti non assolti per il triennio appena terminato.
Si legge al paragrafo relativo alle sanzioni che “In via eccezionale, poiché non è stato ancora adottato il regolamento sanzionatorio, si informa che si intende assegnare agli iscritti al registro non in regola con gli obblighi formativi, anche per uno soltanto degli anni 2017, 2018 o 2019, un termine entro il quale regolarizzare – esclusivamente utilizzando la piattaforma MEF dedicata – il debito pregresso al 31 dicembre 2019. Al riguardo, si trasmetterà agli interessati una comunicazione individuale tramite l’indirizzo PEC comunicato nell’area riservata del portale della revisione legale.”

pdfCircolare MEF n. 3 del 20 febbraio 2020

Finanza innovativa per le PMI: la quotazione all'AIM - 19 febbraio 2020

Evento organizzato dall'Università degli Studi di Bergamo

“Finanza innovativa per le PMI: la quotazione all'AIM
Data: 19 febbraio 2020 - Sala Galeotti - Bergamo Via dei Caniana 2

pdfProgramma

La partecipazione all’evento NON consente di maturare crediti formativi

Progetto "Standard ESFA"

Il Consiglio Nazionale, nell'ambito dell'area di delega politiche europee, sta sviluppando un’iniziativa che consentirà ai commercialisti di specializzarsi e di svolgere attività di controllo di primo livello su programmi e progetti cofinanziati con risorse a valere sui Fondi strutturali; l’iniziativa si inserisce in un processo di rafforzamento delle politiche di sviluppo, attuato in Italia attraverso i Piani di Rafforzamento Amministrativo (PRA). L'obiettivo è di creare nuove opportunità di lavoro per i colleghi, che potranno concretizzarsi con la futura programmazione 2021/2027, in materie che rientrano tra quelle oggetto della professione, contribuendo, allo stesso tempo, al contenimento del tasso di errore e alla prevenzione delle frodi comunitarie.